Corso di formazione dei lavoratori sulla sicurezza

Corso di formazione dei lavoratori sulla sicurezza

La formazione dei lavoratori sulla sicurezza è uno dei principali obblighi a carico del datore di lavoro, così come previsto in diversi articoli del D. Lgs. 81/08. Primo fra tutti, l’art. 37 del D. Lgs. 81/08 prevede che il Datore di lavoro provveda alla formazione dei lavoratori, secondo i contenuti e la durata previsti dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011.

In particolare, l’Accordo Stato Regioni sulla formazione sicurezza lavoratori prevede una durata dei corsi variabile in funzione del settore di appartenenza dell’azienda:

8 ore per aziende Rischio Basso:

Commercio all’ingrosso e al dettaglio; attività artigianali (carrozzerie, riparazioni veicoli, lavanderie, parrucchieri, panificatori, pasticceri ecc.); alberghi, ristoranti; Immobiliari, informatica; associazioni ricreative, culturali, sportive; servizi domestici – organismi territoriali.

12 ore per aziende Rischio Medio:

Agricoltura, pesca, trasporti, magazzinaggio, assistenza sociale non residenziale, pubblica amministrazione, istruzione

16 ore per aziende Rischio Alto: 

Estrazioni minerali; costruzioni; industrie alimentari tessile abbigliamento; produzione e lavorazione metalli; apparecchi meccanici; fabbricazione macchine, apparecchi elettrici, elettronici; autoveicoli; mobili; produzione e distribuzione di energia elettrica, gas, acqua; smaltimento rifiuti; raffinerie; industria chimica; sanità; assistenza sociale residenziale

La classificazione è basata sui codici ATECO 2007 come previsto nell’Allegato II dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011.

La formazione è composta da:

  • un modulo di carattere “generale” (con possibilità di svolgere il corso anche in E-Learning):

  • Concetti di rischio

  • Danno

  • Prevenzione

  • Protezione

  • Organizzazione della prevenzione aziendale

  • Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali

  • Organi di vigilanza, controllo e assistenza.

  • un modulo di carattere “specifico” secondo il settore merceologico al quale appartiene l’azienda (da svolgere in aula).

  • Rischi infortuni

  • Meccanici ed elettrici generali

  • Macchine e attrezzature

  • Cadute dall’alto

  • Rischi da esplosione

  • Rischi chimici

  • Nebbie, oli, fumi, vapori e polveri

  • Etichettatura

  • Rischi cancerogeni

  • Rischi biologici

  • Rischi fisici

  • Rumore, Vibrazioni, Radiazioni

  • Microclima e illuminazione

  • Videoterminali

  • DPI organizzazione del lavoro

  • Ambienti di lavoro

  • Stress lavoro correlato

  • Movimentazione manuale dei carichi

  • Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi trasporto)

  • Segnaletica

  • Emergenze

  • Procedura di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico

  • Procedure esodo e incendi

  • Procedure organizzative di primo soccorso

  • Incidenti e infortuni mancati

  • Altri rischi.

I lavoratori di aziende di qualsiasi codice ATECO che svolgono mansioni non comportanti l’accesso ai reparti produttivi e che svolgono attività d’ufficio eventualmente con uso del videoterminale (quali ad esempio: impiegato amministrativo, impiegato commerciale, centralinista, addetto al front office e/o back office) potranno seguire il modulo di carattere specifico per “attività d’ufficio” della durata di 4 ore.

Inoltre i Lavoratori devono effettuare un Aggiornamento della durata di 6 ore ogni 5 anni che preveda Approfondimenti giuridico-normativi, aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori, aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda, fonti di rischio e relative misure di prevenzione.